Top
  >  Inizia da qui   >  Viaggiare ai tempi del Covid

Non appena mi e’ stato possibile, una volta tolte le maggiori restrizioni sugli spostamenti in Europa, sono rientrata in Italia.

Essere lontana dalla mia famiglia e vedere la mia terra così toccata da questo evento ha risvegliato in me un fortissimo senso di patriottismo.

I viaggi internazionali sono vietati. Viaggiare in Europa è ancora possibile ma con molte restrizioni e punti interrogativi.

Ho deciso di sostenere il turismo italiano e di esporare alcune mete che da tempo erano sulla mia lista.

L’Italia è (non lo dico perché sono italiana) uno dei paesi più ricchi di storia e carismatici del mondo. Questo è il motivo per cui ogni anno migliaia di persone invadono Roma, Venezia, Firenze, la Costiera Amalfitana e tante altre destinazioni del Bel Paese. Ed anche il motivo principale per cui ho sempre rimandato, infatti cerco di evitare la folla e i luoghi piu’ turistici da sempre.

Cosi ho preso il treno alta velocita’ per Napoli.

Mi sono sentita molto a mio agio. Sul treno il posto accanto a me era vuoto per mantenere le giuste distanze e ci hanno dato un kit con mascherina e disinfettante. Il controllo temperatura avviene all’entrata e all’uscita di ogni stazione. Sono stata la prima ospite ad arrivare in hotel dopo la riapertura e questo mi ha fatto sentire molto più a mio agio.

Non viene servita la colazione e il personale indossa sempre una mascherina. Penso che sia stata un’ottima decisione andare. Prima di tutto questo viaggio mi ha aiutata a distrarmi dai difficili 3 mesi precedenti e la città senza turismo internazionale è stata una bellissima esperienza. Questa prima visita al Napoli, mi ha aiutata a ricominciare a sognare, a progettare, a vivere. Mi ha mostrato che stando attenti e rispettando ogni regola è ancora possibile viaggiare.

 

post a comment